Musica Gioco e Colore

Si tratta di un metodo fondato sull’apprendimento autonomo e sull’autocorrezione, la cui finalità è di offrire ai bambini gli strumenti per conoscersi e per costruire autonomamente le proprie competenze musicali.

E’ importante che il bambino segua i propri ritmi di lavoro e scelga i propri percorsi di apprendimento in un’ottica laboratoriale. L’Educatore focalizza i bisogni del bambino per guidarlo ad esprimersi tramite il linguaggio  musicale nel modo a lui più congeniale.

Nato dalla pluriennale esperienza didattica della Prof.ssa Lidia Beccaria, e dal suo interesse verso sempre nuove e più fruibili metodologie didattiche, il corso deriva dalla conoscenza dei metodi di propedeutica infantile più conosciuti (Gordon, Dalcroze, Orff) , dalla ricerca e studio della pedagogia infantile e dalle competenze musicali maturate sia nell’ambito della Composizione, sia nella pratica strumentale.

IL METODO SI PROPONE DI:

Sviluppare nel bambino le qualità necessarie per la sua futura formazione in campo musicale : abitudine all’ascolto, intonazione, senso ritmico, coordinazione motoria, prontezza di riflessi, capacità di lettura dello spartito; fondamentale è pure la conoscenza dei vari strumenti musicali che il bambino può vedere e provare.

Per i più piccoli è possibile la presenza dei genitori, che possono interagire con l’insegnante e con i piccoli allievi

METODOLOGIA

Vengono trasmesse nozioni di teoria col supporto di giochi musicali, i bambini imparano a cantare e a comporre facili melodie. Notevole spazio è riservato alla ritmica corporea (body percussion)

FINALITA’

  • Educare tramite la musica. La musica come strumento di costruzione della personalità del bambino
  • Realizzare con i bambini un laboratorio musicale in cui il materiale didattico sia personalizzato dai contributi ludico-musicali dei bambini
  • Stimolare il back ground sonoro presente nel bambino per riconoscere la musica come parte di se stessi
  • Scoprire attraverso il gioco i fondamenti del linguaggio musicale, l’apprendimento naturale della grammatica musicale e del fenomeno sonoro
  • Contribuire alla formazione di una personalità aperta in grado di relazionarsi positivamente con sè e gli altri

STRUTTURA E PECULIARITÀ DEL METODO:

MUSICA Improvvisazione: efficace strumento di comunicazione e relazione tra il sè e “l’altro”
Canto: la voce quale mezzo di espressione emotiva e musicale
GIOCO Gioco:  il “gioco” come mezzo di sviluppo delle competenze musicali, relazionali, teoriche
Movimento corporeo: il corpo è mezzo di espressione e liberazione da blocchi o paure
COLORE Colore: ogni nota viene identificata con un colore o simbolo univoco

Il metodo è rivolto ai bambini dai tre ai sette anni. Successivamente  gli allievi saranno seguiti in modo individuale, assecondando le naturali inclinazioni soggettive, con  possibilità di scelta tra due percorsi di formazione:

  1. Formazione di base: approfondimento e ampliamento del programma trattato
  2. Formazione professionale: proseguimento dello studio della musica  sotto la guida di  Docenti di Conservatorio, concertisti di chiara fama e Professori dell’Orchestra Sinfonica di San Remo
  • Tramite il lavoro di  gruppo si permette al singolo di cogliere la propria identità culturale ed i valori specifici della comunità di appartenenza, non in forma esclusiva ed etnocentrica, ma in vista della comprensione di culture diverse dalla propria
  • Promozione di una vita relazionale sempre più aperta; apprendimento dell’espressione e del controllo delle proprie emozioni, nonché sviluppo della sensibilità nei confronti degli altri e a una consapevolezza etica nel rapporto interpersonale e nell’amicizia
  • Aiuta i bambini a  superare situazioni di disagio psicofisico

IL CALENDARIO E I GRUPPI DI ETÀ:

  • Le lezioni si tengono da settembre a giugno dell’anno successivo, con frequenza  settimanale
  • La durata di ogni lezione è  di 30 minuti
  • Ogni corso è costituito da un massimo di cinque bambini, suddivisi per fasce d’età , a partire dai tre  fino ai sette anni
  • Corsi individuali dagli otto anni in poi

 

Docente: Prof.ssa Lidia Beccaria

                                                                      ( vedi curriculum nella pagina “Docenti”)

Share This